rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Ubriaco fradicio, prende a calci e pugni (anche in testa) i poliziotti: arrestato 21enne milanese in vacanza al lago

L'aggressione poco dopo essere stato sottoposto all'alcol test, a cui era risultato positivo

Un ragazzo milanese di 21 anni, in vacanza sul Garda con un amico, in preda a un raptus incontrollato ha aggredito e ferito due poliziotti, per poi essere immobilizzato solo grazie all'intervento di un terzo agente e dopo una complicata collutazione. L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi sul lungolago di Desenzano.

Tutto è iniziato intorno alle 23, quando il ragazzo è stato fermato in auto. L'esito dell'alcol test ha confermato un tasso alcolico di circa 1,50 grammi per litro di sangue: ben oltre il limite di legge, con denuncia penale. La sua reazione è stata spropositata: prima ha danneggiato la sua stessa auto, poi a preso a calci e pugni (anche sul volto e sulla tempia) i due agenti che cercavano di calmarlo.

Immobilizzato in pieno centro, in mezzo alla gente

In mezzo al lungolago, pieno di gente, non senza fatica il 21enne è stato bloccato a terra e immobilizzato, poi accompagnato al comando dove ha passato la notte in attesa della convalida dell'arresto, arrivata in mattinata. Nel mezzo anche un breve ricovero in ospedale, probabilmente a causa dei postumi della sbronza: è stato subito dimesso.

Il ragazzo non aveva precedenti, dunque il giudice l'ha rimesso in libertà (ma condizionata) in attesa del processo. Negli attimi confusi dell'arresto, una ragazza ha filmato l'accaduto insultando i poliziotti e pubblicando tutto su Facebook: il video è già stato acquisito dagli investigatori, non si escludono ulteriori accertamenti anche penali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio, prende a calci e pugni (anche in testa) i poliziotti: arrestato 21enne milanese in vacanza al lago

MilanoToday è in caricamento