Cronaca

Massacrato di botte alla stazione Cadorna: tre arresti in mattinata

L'uomo è stato trovato con la mascella fratturata e con un forte trauma cranico. Si trova in ospedale in prognosi riservata. Futili, sembra, i motivi dell'aggressione

E' stato letteralmente massacrato di botte davanti alla stazione ferroviaria di Cadorna, ieri sera. La vittima è un giovane eritreo di cui non si conoscono ancora le generalità, mentre la polizia ha già identificato e tratto in arresto un cittadino ucraino di 27 anni, pregiudicato irregolare e due ragazzi moldavi di 20 e 29 anni che avrebbero compartecipato all'aggressione.

Futili, sembra, i motivi del pestaggio che hanno procurato all'eritreo un forte trauma cranico e la frattura della mascella. L'aggredito è in prognosi riservata al Fatebenefratelli, mentre l'amico che lo accompagnava se l'è cavata solo con qualche contusione.

E' la seconda aggressione nel giro di poche ore: la scorsa notte, in una traversa di via Padova è stato assassinato un uomo di 51 anni. La vittima è morta nel corso di un litigio, colpita da un coltello da cucina. In manette, è finito un sudamericano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrato di botte alla stazione Cadorna: tre arresti in mattinata

MilanoToday è in caricamento