Cronaca

Milano, detenuto aggredisce gli agenti penitenziari. La denuncia del sindacato Ugl polizia penitenziaria

L'aggressione ai Poliziotti Penitenziari è avvenuta in data 18 maggio 2017 presso il Reparto Medicina Protetta Ospedale Santi Polo e Carlo di Milano.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

L'aggressione ai Poliziotti Penitenziari è avvenuta in data 18 maggio 2017 presso il Reparto Medicina Protetta Ospedale Santi Polo e Carlo di Milano. Il Sindacalista dell' Ugl Polizia Penitenziaria Carmine Olanda denuncia ancora una volta le difficili condizioni in cui lavorano gli Agenti in tutti i Carceri d' Italia. L' ultima aggressione - denuncia Olanda - è avvenuta ai danni di due Agenti. Dai fatti risulta che un detenuto Italiano dopo aver litigato verbalmente con il suo compagno di cella non voleva sentire ragioni per ritornare alla calma. Gli Agenti per evitare che il litigio tra i detenuti potesse degenerare, decidevano di aprire la cella per cercare di riportare alla calma i detenuti. Purtroppo, uno dei due detenuti senza nessun motivo si scaraventava contro gli Agenti facendoli sbattere a terra. Un Agente riportava lesioni sulla schiena sbattendo allo spigolo del letto e l' altro sopra l' occhio ricevendo una testata dal detenuto. Fortunatamente si è potuto evitare che accadesse il peggio grazie all' intervento immediato dei rinforzi. Gli Agenti sono stati condotti al Pronto Soccorso e dimessi con una prognosi di 7 giorni S.C. Negli ultimi tempi - continua il sindacalista - abbiamo notato un notevole aumento di aggressioni in tutti i Penitenziari e questo dato ci preoccupa moltissimo. Come sindacato siamo consapevoli che il rischio è compreso nel lavoro dei Poliziotti Penitenziari, ma non possiamo tollerare in nessun modo che il Dipartimento costringere il personale a lavorare sotto organico aumentandone le probabilità. Ci Auspichiamo - conclude Olanda - che le Autorità competenti sbloccano al più presto i concorsi da Agente di Polizia Penitenziaria, prima che l' effetto pensionamento del personale in servizio possa fare degenerare la gestione degli Istituti già difficile oggi. Auguriamo un pronta guarigione agli Agenti feriti e ci congratuliamo anche con tutto il personale sanitario del Reparto Medicina Protetta Ospedale Santi Polo e Carlo di Milano che con poche risorse riescono a garantire il servizio sanitario nel carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, detenuto aggredisce gli agenti penitenziari. La denuncia del sindacato Ugl polizia penitenziaria

MilanoToday è in caricamento