menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si fa da Milano a Genova per picchiare la moglie: la aspetta e le punta coltello alla gola

La donna è riuscita ad afferrare il cellulare per comporre il 112, costringendo alla fuga l’ex compagno, che prima di allontanarsi l’ha derubata del portafoglio e delle chiavi della macchina

Si è messo in macchina, da Milano, per raggiungere l’ex moglie e tenderle un agguato fuori da un locale genovese, dove l’ha aspettata per aggredirla: protagonista della vicenda un 33enne di origini albanesi, arrestato grazie all’immediata reazione della donna.

La donna, in fase di separazione dal marito violento, da alcuni giorni si era infatti trasferita con i due figli minori a Genova per iniziare una nuova vita lontana da aggressioni, minacce e vessazioni. Venerdì, uscendo dal locale in cui aveva trascorso la serata, si è ritrovata l’ex marito davanti, come riporta GenovaToday. Ha quindi provato a rifugiarsi in macchina, ma l’uomo l’ha inseguita, afferrandola per i capelli e puntandole un coltello alla gola.

La donna è riuscita comunque ad afferrare il cellulare per comporre il 112, costringendo alla fuga l’ex compagno, che prima di allontanarsi l’ha derubata del portafoglio e delle chiavi della macchina. Sul posto sono intervenuti i poliziotti dell’Upg e del Commissariato San Fruttuoso, che hanno subito soccorso la donna e fermato l’uomo, che stava fuggendo sulla sua auto. In macchina gli agenti hanno trovato due coltelli e gli oggetti appena rubati. Il 33enne è stato quindi arrestato e trasferito nel carcere di Marassi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fedez ha asfaltato i consiglieri leghisti Lepore e Bastoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento