rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Filmava le molestie alla bimba, condannato a 12 anni

Era stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale e divulgazione di materiale pedopornografico. Nel suo pc, migliaia di foto osè di bambini e neonati. Alla famiglia della vittima, 75mila euro

Condannato a 12 anni di carcere con rito abbreviato l'uomo arrestato negli scorsi mesi con l'accusa di violenza sessuale su minore e divulgazione di materiale pedopornografico. C. D. 39 anni, si era filmato due volte mentre molestava la figlia dei suoi vicini di casa, che adesso ha 7 anni, approfittando della confidenza. La piccola, infatti, lo chiamava addirittura "zio".

L'inchiesta era stata avviata un paio di anni fa dalla Procura di Siracusa e un fascicolo era stata aperto anche a Trento. L'intera famiglia della vittima - padre, madre e una sorellina poco più grande - si sono costituiti parte civile nel processo, perchè gravemente danneggiata dall'episodio e il giudice Gloria Gambitta, ieri, ha disposto un risarcimento di 75 mila euro per loro a titolo di provvisionale immediatamente esecutivo.


In corso di indagini è stato sequestrato il computer dell'operaio e, archiviate, sono state trovate migliaia di foto pedopornografiche che ritraevano neonati e bambini (massimo 10 anni di età) in pose osè. L'uomo ha confessato le molestie alla figlia dei vicini, adducendo la scusa di essere "malato". E' stato arrestato lo scorso febbraio e ieri la condanna alla pena definitiva. Il legale che difende la famiglia, Raffaele Marmo, ha chiesto anche il sequestro conservativo dell'abitazione dove viveva l'uomo. Sequestro su cui il giudice dovrà decidere nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filmava le molestie alla bimba, condannato a 12 anni

MilanoToday è in caricamento