rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Ramadan tranquillo, De Corato: “Sono solo il 3%”

Secondo la segreteria del vicesindaco 3mila fedeli mussulmani starebbero pregando con tranquillità durante il Ramadan, ma non sarebbero che il 3% della comunità islamica

Anche quest'anno il Ramadan si sta svolgendo in tutta tranquillità. Secondo la Polizia Locale sono circa 3000 mediamente i musulmani che si radunano per la preghiera del venerdì, mentre sono poche centinaia gli altri giorni della settimana.

  La moschea per la Lega non sarebbe una priorità  


Le strutture più frequentate sono il Teatro Ciak di via Procaccini (900 persone), la palestra comunale di via Cambini (600), via Quaranta (500), il centro sportivo di via Iseo dato in uso dal Comune (500) e via Padova (200). Numeri che però complessivamente rappresentano il 3% dei musulmani che vivono a Milano e che sono stimati in circa 100 mila. Dunque il 97% degli islamici pregano a casa o non frequentano luoghi di culto.

Le cifre vengono rese note dalla segreteria del vicesindaco con delega alla sicurezza cittadina, Riccardo De Corato che non ha mancato di accompagnare i dati con una dichiarazione sulla moschea di viale Jenner.


"Che una moschea a Milano sia un'assoluta necessità - ha spiegato - è per lo meno smentito dai numeri. E ad avanzare la richiesta sono poi i frequentatori di viale Jenner per i cui trascorsi appaiono interlocutori inaffidabili. Perché non va mai dimenticato che quel luogo è stato un crocevia del fondamentalismo islamico e il più colluso e inquisito d'Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ramadan tranquillo, De Corato: “Sono solo il 3%”

MilanoToday è in caricamento