Cronaca Loreto / Piazzale Loreto

San Siro, Padova, Corvetto: tutto pronto per le nuove pattuglie miste con l'esercito

I militari in arrivo a Milano sono 150. L'ufficializzazione mercoledì 23 novembre

Nuove pattuglie miste a Milano (Foto Repertorio)

Corvetto, San Siro, via Padova. Saranno queste le tre zone di Milano che, dalla fine di novembre, verranno pattugliate dalle nuove formazioni miste tra esercito e carabinieri o esercito e polizia: lo ha annunciato il prefetto Alessandro Marangoni al termine del consueto comitato settimanale per l'ordine e la sicurezza, mercoledì mattina. I nuovi militari (ne arriveranno 150 a Milano) saranno impiegati per tre mesi, poi verrà fatta una valutazione.

La richiesta dei militari a Milano, in aggiunta alle pattuglie miste già operanti, è stata fatta dal nuovo sindaco Giuseppe Sala al governo. L'obiettivo è quello di aumentare la sensazione e percezione di sicurezza negli abitanti dei quartieri più a rischio e pericolosi, per varie ragioni. Non c'è una connessione diretta con gli episodi più recenti, come il ragazzo della Repubblica Dominicana accoltellato in piazzale Loreto, ma è evidente che un segnale lo aspettavano, ormai, in tanti.

Le pattuglie miste sono già impiegate, dall'estate 2016, in alcuni "punti nevralgici" della città, tra cui la Darsena e piazza del Duomo. Anche queste pattuglie verranno rafforzate, dislocandole pure in altre zone (da via Sammartini a piazzale Loreto). Ma saranno più che altro presidi fissi. Mentre nei tre quartieri più "caldi" le pattuglie gireranno per presidiare importanti porzioni del territorio.

L'obiettivo, per Marangoni, è principalmente la prevenzione dei reati comuni e di quelli connessi al terrorismo. Con il prefetto le altre forze dell'ordine, a partire dalla polizia locale oltre che la polizia di stato e i carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Siro, Padova, Corvetto: tutto pronto per le nuove pattuglie miste con l'esercito

MilanoToday è in caricamento