menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Milano, i primi 100 militari sono arrivati in città

Ecco i primi cento uomini: andranno nei quartieri "difficili". Dal prossimo mese tocca al centro

L’esercito è arrivato a Milano. Come da programma, lunedì mattina alle 7, i primi cento militari sono entrati in servizio in città per il piano di sicurezza stilato da comune e Prefetto

È stato lo stesso Alessandro Marangoni a spiegare che “dalle 7 sono in servizio le vigilanze fisse e dalle 13 sono operative anche le pattuglie miste”. Al momento, ha precisato il prefetto, "è impiegato un primo contingente di cento uomini ai quali nei prossimi giorni si aggiungeranno anche gli altri cinquanta. La programmazione - ha sottolineato - viene attuata come era stato previsto”. 

La richiesta dei militari a Milano, in aggiunta alle pattuglie miste già operanti, è stata fatta dal sindaco Giuseppe Sala al governo. L'obiettivo è quello di aumentare la sensazione e la percezione di sicurezza negli abitanti dei quartieri più a rischio e pericolosi, anche dopo i recenti fatti di sangue, su tutti l’omicidio in piazza Loreto - tra la folla - di un trentasettenne, freddato a colpi di coltello e arma da fuoco.  

L'obiettivo, aveva chiarito Marangoni al momento dell’accordo, è principalmente prevenire i reati comuni e quelli connessi al terrorismo. 

LE ZONE CHE SARANNO CONTROLLATE DAI MILITARI A MILANO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento