Cronaca

"Ho un proiettile per te". Minacce su Facebook a Burioni, medico dei vaccini

Il noto dottore del San Raffaele, paladino dei vaccini, ha ricevuto la minaccia pubblicamente su Facebook

Roberto Burioni (Fb)

«Ho un proiettile con il suo nome pronto in canna!». Così un commento (pubblico) su Facebook nel profilo di Roberto Burioni, noto medico del San Raffaele di Milano in prima linea nella battaglia quotidiana a favore delle vaccinazioni. E che, per questo suo impegno, si è attirato parecchi "nemici". 

Come si sa, il tema dei vaccini è molto discusso dall'opinione pubblica italiana. E purtroppo anche in questo caso la piattaforma social più diffusa si rivela anche per i suoi aspetti negativi: i "leoni da tastiera" che credono di potere scrivere tutto quello che passa loro per la testa. Certo, però, che una minaccia di morte così palese non va trascurata, non va declassata automaticamente ad una frase detta "tanto per dire".

«E' incredibile che in Italia si possano ricevere minacce di morte per avere sostenuto verità scientifiche», è il commento di Burioni che, adesso, si consulterà sia con il suo legale di fiducia sia con le forze dell'ordine. 

Solidarietà al professore è arrivata sia dai suoi colleghi sia da diversi esponenti politici. La questione è stata segnalata dal blogger David Puente. In seguito il commento è stato tolto ma lo stesso autore ha scritto di non averlo cancellato lui.

screenshot minaccia a burioni - david puente-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho un proiettile per te". Minacce su Facebook a Burioni, medico dei vaccini

MilanoToday è in caricamento