Cronaca

Minaccia due giovani con arco e frecce, denunciato

L'uomo aveva nascosto ai due che l'auto che stava per vendere era gravata da un fermo. E non voleva restituire la caparra

L'arco e le frecce

L'auto che aveva messo in vendita era gravata da un fermo amministrativo, ma non lo aveva rivelato ai due acquirenti. Poi, vistosi scoperto, durante una lite li ha minacciati con un'arma piuttosto insolita: un arco (munito di frecce).

E' successo a Vigevano. E la vicenda si è conclusa con una denuncia a carico del venditore, M.S., un 25enne. Come abbiamo detto, questi aveva messo in vendita un'auto gravata dal fermo amministrativo. Quando i due acquirenti (due libanesi di 21 e 22 anni) lo hanno scoperto, hanno deciso di rinunciare all'acquisto e hanno preteso la restituzione della caparra di 200 euro. Ma l'uomo si è rifiutato di consegnarla.

Ne è scaturita una lite, durante la quale M.S. ha mostrato un arco e ha minacciato i ragazzi di colpirli con le frecce. I carabinieri hanno poi perquisito la casa di M.S. trovando sia l'arco sia quattro frecce. M.S. è stato denunciato per minacce aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia due giovani con arco e frecce, denunciato

MilanoToday è in caricamento