Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Bicocca / Viale Fulvio Testi

Minaccia di morte una donna e un bimbo di 6 anni, arrestato commerciante

Tutto per un debito del padre del piccolo

L'arresto dei carabinieri

Pino M, un milanese originario della Puglia di 48 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Milano giovedì sera con l'accusa di stalking. Ma questa volta l'articolo 612 bis del codice penale non è stato applicato per motivi passionali, come di solito avviene: la persecuzione è stata messa in atto per ragioni economiche, precisamente per un debito non saldato. 

Il 48enne, che di mestiere fa il commerciante, è arrivato perfino a minacciare di morte una donna ucraina di 38 anni e suo figlio di 6 anni. Alla base di tale accanimento c'era un contenzioso su 30mila euro che l'ex marito della donna, un italiano di 43 anni, doveva restituire all'arrestato. 

Tempo addietro, i due uomini si erano messi in società per intraprendere un'attività finanziaria. Il denaro necessario per iniziare il business era stato sborsato però solo da Pino M.. Così dopo un veloce fallimento, nel giro di pochi mesi, i due vanno in contenzioso perché il 48enne vuole comunque pagata la metà dell'investimento iniziale ma il socio si rifiuta.

A quel punto, l'uomo inizia la persecuzione nei confronti dell'ex moglie e del figlio del suo debitore. Dopo 6 mesi di minacce, giovedì, la donna, stanca e intimorita, va dai carabinieri e racconta tutta la storia. 

Pino M., con piccoli precedenti per guida senza patente e minacce, viene arrestato in flagranza di reato, era ancora sotto casa della vittima in zona Fulvio Testi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte una donna e un bimbo di 6 anni, arrestato commerciante

MilanoToday è in caricamento