rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Baggio / Via Bartolomeo Cabella

Lancia un vaso dal 4 piano e minaccia i carabinieri con un coltello: fermato col taser

Protagonista un 29enne. I militari gli hanno "sparato" col taser per evitare che si ferisse

Ha minacciato i genitori, i carabinieri, gli operatori del 118. Poi, completamente fuori controllo, ha detto di essere pronto a usare la lama contro se stesso. Tanto che per fermarlo è stato necessario utilizzare il taser. 

Serata movimentata quella di giovedì in via Cabella a Milano, in zona Baggio. L'allarme è scattato verso le 22, quando i genitori di un ragazzo di 29 anni hanno chiesto aiuto al 112 perché loro figlio stava dando in escandescenze. Alla vista dei carabinieri, il giovane ha lanciato un vaso dal quarto piano, fortunatamente senza colpire nessuno. Entrati nell'appartamento, i militari hanno trovato il 29enne con un coltello in mano. Dopo aver puntato l'arma contro i sanitari, i suoi stessi familiari e gli uomini in divisa, il ragazzo ha portato la lama alla gola urlando di essere pronto a togliersi la vita. A quel punto, il capo equipaggio ha estratto il taser e ha colpito il giovane, per evitare che si facesse dal male. 

Il 29enne - che è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale - è stato poi accompagnato in codice verde al pronto soccorso del San Carlo, dove verosimilmente sarà valutato anche il suo stato di salute mentale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia un vaso dal 4 piano e minaccia i carabinieri con un coltello: fermato col taser

MilanoToday è in caricamento