Cronaca Via Francesca Cerkovo

Litiga con l’uomo delle pulizie: lo minaccia col fucile a canne mozze

Teatro della follia un condominio di via Cerkovo. L'uomo, un quarantaquattrenne ai domiciliari, è stato fermato dai carabinieri ed è stato denunciato

Una discussione per futili motivi che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. 

Un pregiudicato di quarantaquattro anni, italiano, è stato arrestato venerdì dai carabinieri per aver minacciato un uomo con un fucile a canne mozze durante una lite scoppiata attorno alle 12 nel suo suo condominio in via Cerkovo. 

Emanuele F., agli arresti domiciliari, ha iniziato a discutere animatamente con l'incaricato delle pulizie, un egiziano regolare di trentatré anni, verso il quale ha poi puntato il fucile. 

Secondo quanto comunicato dai militari, la lite sarebbe scoppiata per motivi banali. Ma tanto sarebbe bastato per scatenare la follia del quarantaquattrenne.

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, l’uomo impugnava ancora l'arma ma si è subito arreso. E’ stato arrestato e denunciato per essere uscito dal proprio appartamento, nel quale stava scontando i domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con l’uomo delle pulizie: lo minaccia col fucile a canne mozze

MilanoToday è in caricamento