Cronaca

La moglie lo denuncia per le botte, lui torna a casa e cerca di sfondare la porta: arrestato

In manette un 24enne, fermato dai carabinieri dopo un tentativo di fuga. La storia

Soltanto poche ore prima aveva finalmente trovato il coraggio per mandarlo via di casa e denunciarlo. E quando lui è tornato, infuriato e pronto a fargliela pagare, ha dato di nuovo l'allarme, facendolo finire in manette. Un uomo di 24 anni, senza lavoro e con precedenti, è stato arrestato martedì pomeriggio dai carabinieri con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti di sua moglie, una sua coetanea. 

A dare l'allarme, verso le 16, è stata proprio la 24enne, che ha telefonato al 112 per segnalare che suo marito si era presentato a casa loro - un appartamento in zona Navigli - e stava cercando di sfondare la porta per riuscire a entrare. Sul posto sono immediatamente intervenuti i militari, che hanno trovato l'uomo in una via poco distante, mentre cercava di fuggire, e lo hanno bloccato.

Gli stessi carabinieri hanno poi scoperto che la donna lo aveva allontanato dalla loro abitazione qualche ora prima e che aveva presentato denuncia al commissariato di Porta Ticinese per le continue aggressioni subite, l'ultima il giorno di Santo Stefano. Il marito violento - trovato anche in possesso di una patente di guida falsa - è stato così dichiarato in arresto ed è stato portato nel carcere di San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie lo denuncia per le botte, lui torna a casa e cerca di sfondare la porta: arrestato
MilanoToday è in caricamento