Cronaca Quarto Oggiaro / Via Fratelli Antona Traversi

Milano, sequestra la ex, la picchia e la molesta: ragazza salvata dopo una notte da incubo

Succede in via Fratelli Antona Traversi, dove diverse pattuglie sono intervenute. I fatti

Repertorio

Perseguita la sua ex da tempo. Non accetta quel addio arrivato improvviso. E si illude che picchiandola e, addirittura, sequestrandola possano cambiare le cose. E' stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e atti persecutori. I militari hanno liberato la donna, finita nella 'gabbia' dell'uomo per una notte intera aggredita e molestata.

Succede in via Fratelli Antona Traversi, a Milano, dove diverse pattuglie sono intervenute in soccorso della giovane attorno alle 7 di martedì. Vittima e carnefice, entrambi filippini di 28 anni lei e 24 lui, erano in casa. Lui era ubriaco e aveva chiuso la porta dell'abitazione a chiave e si rifiutava di far uscire la donna che doveva andare a lavorare. A chiamare il 112 è stato un vicino di casa, allarmato dal pianto della donna e dalle sue richieste d'aiuto.

Stando a quanto ricostruito dal Comando provinciale dei carabinieri, si tratta del terzo atto persecutorio nel giro di pochi giorni da parte dell'arrestato. Il 31 gennaio erano intervenute a casa della 28enne le volanti della polizia perché l'uomo stava assillando la donna. Il 3 febbraio, il 24enne era riuscito ad arrivare fin dentro l'abitazione, un secondo piano, arrampicandosi dal balcone. Quel giorno l'aveva picchiata e poi era andato via con un mazzo di chiavi. 

Per questo lunedì sera è tornato dentro senza problemi. Quando la donna è rincasata si è ritrovata davanti il suo stalker. Per tutto il tempo tenta di molestare la ragazza e la picchia. Solo alla fine di una notte da incubo, il 24enne si addormenta e la 28enne tenta la fuga chiedendo aiuto ai vicini. E arriva la salvezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, sequestra la ex, la picchia e la molesta: ragazza salvata dopo una notte da incubo

MilanoToday è in caricamento