Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via Achille Grandi

Fizzonasco, trovata una molla tra i ravioli serviti in mensa ai bimbi dell'asilo: s'indaga

È il terzo caso in pochi giorni, il caso è finito sulle scrivanie dei carabinieri

Molla nei pasti (foto di Isabella B. su "Sei di Pieve Emanuele se"/Fb)

Ancora un corpo estraneo in un piatto della mensa. È successo nella giornata di lunedì 1° aprile nella scuola Alessandrini di Fizzonasco dove un bimbo ha trovato una molla di metallo tra i ravioli burro e salvia. Non è la prima volta, ci sono tre precedenti: due mercoledì 27 marzo, uno venerdì 29 marzo. E il caso è finito sulle scrivanie dei carabinieri che stanno indagando su quello che è accaduto.

Il ritrovamento di lunedì 1° aprile

Tutto è successo durante la pausa pranzo di lunedì alla scuola dell'infanzia Alessandrini di via Grandi a Fizzonasco, dove un bimbo si è trovato tra i ravioli una molla di metallo. Un oggetto "assimilabile alla molla di una penna ha scatto", si legge in una nota del municipio. Il sindaco, allertato dalla scuola, ha quindi chiamato i carabinieri e i militari, intervenuti sul posto, hanno preso in consegna l'oggetto per fare le verifiche.

I precedenti

Non era la prima volta. Due corpi estranei erano stati ritrovati all'interno delle lasagne servite mercoledì 27 marzo alle scuole King e Alessandrini di Pieve Emanuele. Come reso noto dal comune con un comunicato questi frammenti sarebbero parti di un macchinario che si era rotto nel centro di cottura in cui vengono preparati i pasti. Giovedì l'Ats aveva "effettuato una ispezione che aveva rilevato la totale conformità dei processi produttivi", precisano dal municipio.

"Diverso — proseguono dal comune — il caso dell'oggetto trovato in un'altra portata del plesso De Filippo (nella giornata di venerdì 29 marzo, ndr), riconosciuto come estraneo al processo produttivo dei pasti dai tecnici intervenuti sulla questione".

Il sindaco: "Condividiamo l'apprensione"

"Il ripetersi di questi episodi di contaminazione dei pasti dei nostri bambini ci lascia basiti — dichiara il sindaco Paolo Festa — specie alla luce degli ultimi puntuali e approfonditi controlli effettuati presso il centro cottura Vivenda a Locate di Triulzi. Non possiamo che continuare a indagare sulla questione, certi che arriveremo a chiarire quanto accaduto e fare in modo che tali episodi abbiano fine.Condividiamo e comprendiamo l'apprensione dei genitori in questo momento: quello che possiamo fare è metterci a completa disposizione per chiarire cosa stia realmente accadendo, in prima linea insieme e a fianco alle famiglie nella volontà di assicurarci che si individuino le responsabilità per questi incresciosi episodi".

Per cercare di far chiarezza sul caso è stata convocata una riunione straordinaria della commissione mesa: l'appuntamento è per martedì 2 aprile alle 20.30 nella consiliare del municipio di Pieve Emanuele.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fizzonasco, trovata una molla tra i ravioli serviti in mensa ai bimbi dell'asilo: s'indaga

MilanoToday è in caricamento