rotate-mobile
Cronaca

Monza: alcol vietato ai minori di 16 anni, Milano vuole imitare

Monza proibisce la vendita di alcolici ai minori di 16 anni, con sanzioni fino a 400 euro per i trasgressori. A Milano l’idea piace e sembra voler adottare la medesima ordinanza a breve: i commercianti cittadini hanno già garantito la loro collaborazione

Ieri il Comune di Monza ha deciso che è vietata la vendita di alcolici ai minori di 16 anni e Milano è pronta ad adottare la stessa ordinanza, per cercare di porre un freno all’abuso dell’alcol tra i giovanissimi, fenomeno in preoccupante aumento.

L’Assessore Landi di Chiavenna, responsabile della Salute dei milanesi, ha fatto sapere di aver chiesto copia dell’ordinanza di Monza e di essere incline ad adottarla anche a Milano: dopotutto in tutti i paesi d’Europea c’è un’età minima necessaria per l’acquisto di alcolici.

A Milano comunque un’ordinanza che sanziona gli abusi di bevande alcoliche “se creano condizioni di pericolo” già esiste: dall’inizio dell’anno infatti le forze dell’ordine hanno elevato 59 sanzioni da 500 euro l’una.

I commercianti assicurano alle autorità pubbliche piena collaborazione e applicazione della norma quando e se dovesse entrare in vigore. Salvini, neo europarlamentare della Lega, suggerisce ai negozianti di non esitare a chiedere l’esibizione del documento di identità.

L’ordinanza entrerà in vigore a Monza dal 1 luglio e riguarderà tutti gli esercizi commerciali e prevederà sanzioni fino a 400 euro per quelli che sgarrano. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza: alcol vietato ai minori di 16 anni, Milano vuole imitare

MilanoToday è in caricamento