rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Morta a 98 anni la partigiana Dina Croce: percorreva più di cento km in bici tra Milano e l'Oltrepo

La donna era ospite di una casa di riposo

E' morta a 98 anni Dina Croce, partigiana che combatté la guerra di Liberazione. Da qualche tempo si trovava in una casa di riposo della provincia di Pavia. Era tra coloro che il 27 aprile 1945 entrarono a Milano per primi. La ricorda con affetto Roberto Cenati, presidente provinciale dell'Anpi: "Mi ha sempre incoraggiato a impegnarmi perché voleva che i valori per i quali aveva combattuto continuassero ad essere vivi nella società contemporanea", il suo commento. 

Durante la Resistenza, faceva la "spola" in bicicletta tra il comando partigiano di Zavattarello, nell'Oltrepo Pavese, e Milano, almeno due volte alla settimana. In una occasione percorse più di cento chilometri in bici sotto la pioggia per portare un messaggio al comandante nell'Oltrepo, Tino Casali. Un libro, scritto da Marina Trazi, parla della sua vicenda ("Dina racconta - Storia di una staffetta partigiana in Oltrepo").

I funerali si tengono a Santa Giulietta (Pavia), paese natale della Croce, lunedì 7 settembre alle 15.30. "Ti abbraccio forte, mi muore un'altra madre, un'altra sorgente scompare tra le rocce della montagna, ma ne son certo ora starai parlando e ridendo tra Partigiane e Partigiani, e il vento ti scompiglierà i capelli. Bella ciao Dina", il ricordo di Ivano Tajetti, presidente della sezione Anpi di Milano Barona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta a 98 anni la partigiana Dina Croce: percorreva più di cento km in bici tra Milano e l'Oltrepo

MilanoToday è in caricamento