Chiusa in casa dall'amica dopo la 'festa', prova a uscire dal balcone e precipita: morta 42enne

Il dramma all'alba in via Baroni, al Gratosoglio. Morta 42enne, che era a casa di un'amica

Foto repertorio

L'incontro fuori dal locale dove entrambe erano andate a comprare qualcosa da mangiare. La decisione di passare la serata insieme a casa, bevendo e forse consumando droga. Poi il risveglio "agitato", la decisione - sicuramente non lucida - di tentare di uscire da casa. E il tragico volo nel vuoto.

È questo il drammatico film della morte della donna di 42 anni che è precipitata nel vuoto all'alba di venerdì dal palazzo al civico 244 di via Costantino Baroni, al Gratosoglio, estrema periferia sud di Milano.

La vittima - italiana, madre, residente qualche civico più in là e con alcune vicende difficili alle spalle - era entrata in quell'appartamento la sera prima insieme alla proprietaria dell'abitazione, una 40enne eritrea. Le due, stando alle prime ricostruzioni della Squadra Mobile, guidata dal dirigente Marco Calì, avrebbero bevuto - non poco -, finché entrambe si sarebbero addormentate. 

Verso le 5, però, la 40enne sarebbe uscita dall'appartamento lasciando l'amica lì e chiudendo la porta a chiave. La vittima improvvisamente si sarebbe svegliata e avrebbe cercato di uscire passando dal balcone della casa, che si trova al quinto piano. A quel punto la tragedia è stata inevitabile: la 42enne è precipitata nel vuoto ed è morta praticamente sul colpo, tanto che i medici del 118, allertati alle 5.27, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. 

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto hanno trovato la proprietaria di casa già lì e l'hanno ascoltata a lungo. La sua ricostruzione dei fatti è sembrata credibile: al momento tutte le piste restano aperte, ma l'ipotesi dell'incidente è quella più "forte". 

Sul corpo della vittima, dopo un primo esame esterno, il medico legale non ha riscontrato segni evidenti di lesioni, se non quelle compatibili con la caduta. Inoltre, il cadavere è stato trovato abbastanza vicino al muro del palazzo: dettaglio che lascia pensare che la 42enne non possa essere stata spinta ma che sia caduta da sola.

L'inchiesta sulla morte della donna è coordinata dal pm Daniela Bartolucci, ma al momento non ci sono ipotesi di reato. Il primo passo per gli investigatori sarà ricostruire le ore precedenti all'incontro con l'amica e cercare riscontri al suo racconto, che con il passare delle ore è diventato comunque sempre più credibile. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento