rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

«Michele è stato picchiato da molti, poi è finito a terra»

Nuovi particolari sulla morte di Michele Ferrulli, 51enne deceduto dopo un controllo di polizia. Un testimone oculare: "E' stato picchiato, poi è caduto". Si continua a indagare

Nuovi particolari sulla morte di Michele Ferrulli, 51enne milanese deceduto dopo un controllo di polizia in via Varsavia tre giorni fa. Emilian Nicolae, 45enne romeno amico della vittima, avrebbe cambiato una sua prima versione dei fatti, dicendo agli inquirenti che Ferrulli - di corporatura massiccia - "sarebbe stato picchiato da tante persone, per poi finire a terra".

Per questo episodio, ricordiamo, il pm titolare dell'inchiesta, Gaetano Ruta, ha aperto un fascicolo con l'accusa di omicidio preterintenzionale a carico di quattro agenti di due distinte volanti di polizia, mentre la questura ha da subito sottolineato la correttezza delle procedure messe in atto dai poliziotti durante l'arresto dell'uomo, che sarebbe stato "ubriaco e aggressivo".

Non è però stato detto con esattezza in che contesto l'uomo abbia inquadrato la violenza, a parte che sarebbe stata compiuta nelle fasi dell'arresto, anche con un manganello, fino a provocare la caduta di Ferrulli. Intanto stamani è giunto in visita alla questura di Milano il vicecapo della Polizia di Stato, Nicola Izzo. Il prefetto, dopo l'incontro con il questore, Alessandro Marangoni, ha parlato con il capo della Squadra mobile proprio dell'episodio. Intanto, mentre proseguono le ricerche dell'autore del filmato uscito su tv e siti web, si attende l'autopsia in programma per domani all'Istituto di medicina legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Michele è stato picchiato da molti, poi è finito a terra»

MilanoToday è in caricamento