Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Quarto Oggiaro / Via Sabatino Lopez

Liliana e Ivano, moglie e marito trovati morti nella loro casa di Milano dopo giorni di silenzio

Il dramma in via Lopez. Stando alle indagini, i due sarebbero morti per cause naturali

Le indagini sono affidate ai carabinieri

Lui era in bagno, a terra, ormai privo di vita. Lei era sul pavimento, a due passi dal letto, caduta probabilmente nell'estremo, e vano, tentativo di aiutare il suo compagno di vita. Sono morti così Liliana, 80 anni e origini veneziane, e Ivano, 73enne di Rovigo, moglie e marito i cui cadaveri sono stati scoperti martedì pomeriggio nel loro appartamento di via Sabatino Lopez a Milano, tra Quarto Oggiaro e la Bovisasca. 

L'allarme è scattato quando alcuni vicini di casa hanno chiesto l'intervento del 112 preoccupati per il lungo silenzio delle due vittime, che da giorni erano irragiungibili. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia Porta Magenta. Una volta fatto accesso in casa, militari e sanitari hanno scoperto la tragedia, trovando i corpi della coppia. 

Il medico legale, subito arrivato nell'abitazione, non ha riscontrato segni di violenza sui cadaveri dei coniugi, a una prima ispezione esterna dei corpi, e per stabilire con certezza la causa del decesso sarà necessaria l'autopsia. 

I carabinieri del nucleo investigativo, che hanno svolto i rilievi nell'appartamento al primo piano del condominio di via Lopez, hanno però già messo in piedi una prima ricostruzione plausibile degli eventi. È verosimile che il 73enne abbia avuto un malore mentre era in bagno e sia caduto. Così, la moglie - che aveva problemi di deambulazione e che per questo era seguista costantemente dal marito - potrebbe aver cercato di aiutarlo e di scendere dal letto, come conferma anche la posizione in cui è stato trovato il suo corpo. 

La morte risalirebbe a giorni fa, probabilmente una settimana, tanto che i vicini hanno chiesto aiuto al 112 anche per l'odore sgradevole che arrivava dall'abitazione della coppia. La casa è stata trovata chiusa dall'interno, con la chiave inserita nella serratura, e in ordine: dettagli, questi, che escludono la presenza di altre persone e il loro possibile coinvogimento. La coppia, stando a quanto appreso, non aveva figli né era aiutata da una collaboratrice domestica. Era Ivano a occuparsi della moglie e di tutte le necessità famigliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liliana e Ivano, moglie e marito trovati morti nella loro casa di Milano dopo giorni di silenzio

MilanoToday è in caricamento