Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

Due uomini morti in una casa al civico 11 di via Valle Anzasca, nel quartiere di Baggio

Foto repertorio

Un corpo è stato trovato all'interno dell'abitazione. Un altro sul balcone, impiccato. Orrore domenica mattina in un appartamento di via valle Anzasca a Milano, nel quartiere di Baggio. 

Verso le 10.20, due uomini - due fratelli bengalesi - sono stati trovati morti in un casa del condominio al civico 11. Uno dei cadaveri - quello di Abdul Hai, quarantuno anni - è stato scoperto dentro l'appartamento, con evidenti segni di coltellate sul corpo. La seconda vittima - Uddin Zamir, trentotto anni - è invece stata trovata impiccata alla ringhiera del balcone

L'allarme è scattato quando un residente ha notato proprio la presenza del corpo, impiccato con un lenzuolo, al balcone del piano rialzato. Sul posto sono presenti gli agenti della Questura di Milano, con la Squadra Mobile e la Scientifica. Gli stessi poliziotti hanno trovato in una fioriera un coltello insanguinato, con ogni probabilità l'arma usata per il delitto. Le prime piste investigative portano a pensare che si sia trattato di un caso di omicidio suicidio: uno avrebbe accoltellato l'altro e poi si sarebbe impiccato. 

L'abitazione, stando a quanto appreso, era completamente a soqquadro, segno che la prima vittima ha provato a difendersi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

Torna su
MilanoToday è in caricamento