Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Triennale, morto il presidente De Albertis

Era alla guida della Triennale di Milano da cinque anni. Era anche presidente di Assimpredil

È morto Claudio De Albertis: sessantasei anni, da cinque anni presidente della Triennale di Milano. 

De Albertis, genovese di nascita e laureato in ingegneria al Politecnico di Milano, era malato da tempo e si è spento nella giornata di venerdì. 

È stato presente a lungo - scrive la stessa Triennale nel suo curriculum - “nel mondo associativo sia nazionale che locale con incarichi che vanno dalla presidenza dell’Assimpredil, dal 1990 al 1996, alla vice presidenza dell’Ance, Associazione Nazionale Costruttori Edili, prima per i problemi urbanistici e territoriali, poi per il Centro Studi”. Lo stesso De Albertis è stato presidente del Centredil-Ance Lombardia dal 1996 al 2000 e dall’Ance dal 2000 al 2006.

L’ultimo suo incarico, oltre quello alla presidenza della Triennale, è stato quello all’Assimpredil Ance Milano, di cui era ancora numero uno. 

Tanta anche l’esperienza lavorativa di De Albertis, che a lungo ha lavorato nell’azienda di famiglia, la Borio Mangiarotti, specializzata nella promozione e nella costruzione immobiliare e una delle prime società del settore ad ottenere la certificazione di qualità.

È stato inoltre membro di giunta della Camera di Commercio Industria e Artigianato di Milano, consigliere di amministrazione di Milano Serravalle Milano Tangenziali spa e consigliere di amministrazione dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Milano.

Accanto all’impegno imprenditoriale e associativo, De Albertis ha svolto attività didattica e ha ricoperto ruoli di primo piano nel campo culturale. Da qui la sua presidenza dell’In-Arch, l’Istituto Nazionale di Architettura Sezione Lombarda e il suo coinvolgimento per alcuni anni, in qualità di docente del corso Economia e gestione delle imprese, presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano.

Era stato lo stesso De Albertis, negli anni passati, a occuparsi dei progetti per il complesso socio assistenziale “Villaggio alla Barona” e per la riconversione post industriale di viale Jenner. De Albertis era fratello di Carla, ex consigliera comunale di Milano. 

Da presidente della Triennale di Milano era riuscito a portare nella città menegina la XXI Triennale Esposizione Internazionale. 

 "Claudio de Albertis è stato uno dei protagonisti della vita imprenditoriale e associativa milanese e nazionale - il ricordo del sindaco di Milano, Giuseppe Sala -. Punto di riferimento del mondo dei costruttori, ha sempre partecipato attivamente al dibattito sulla città. Questa partecipazione - ha concluso il primo cittadino - ha trovato il suo compimento nella Presidenza della Triennale che, sotto la sua guida, ha consolidato il rilievo internazionale che le spetta". 

E proprio De Albertis aveva accarezzato per un po' il sogno di candidarsi a sindaco di Milano, salvo poi rinunciare all'idea. La camera ardente si terrà doemnica nella sua Triennale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triennale, morto il presidente De Albertis

MilanoToday è in caricamento