Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Stazione Centrale / Viale Lunigiana

Trovati resti umani e ossa in un sotterraneo vicino alla Stazione Centrale

C'era anche il documento d'identità di un uomo scomparso nel nulla nel 1991, ma non è detto che sia lui: servirà l'analisi delle ossa

Repertorio

Trovati resti umani all'interno di un sotterraneo di viale Lunigiana nella mattinata di martedì 17 aprile. Si tratta di tracce di scheletro di un essere umano. I resti sono stati visti alle sette di mattina da un clochard che ha dato l'allarme. Sul luogo ci sono anche tracce di un incendio.

Non lontano dalle ossa è stato trovato un documento d'identità intestato a un uomo di Aidone, in provincia di Enna, scomparso dalla circolazione nel 1991 quando aveva 47 anni, tale Umberto Barresi. Ma non è affatto detto che i resti appartengano a lui: per averne certezza occorreranno le analisi delle ossa. Del caso di Barresi, comunque, si era occupato nel 2009 anche la trasmissione "Chi l'ha visto?", segnalando che si tratta di un uomo che - per motivi di grave schizofrenia - non poteva lavorare e spesso si recava a Milano, all'Istituto Giovanni Ferrara, per persone disagiate.

I resti sono stati trovati in un sotterraneo nel quale passano vecchi tubi per il riscaldamento della Stazione Centrale, quasi all'altezza dell'incrocio di viale Lunigiana con via Sammartini. Sul posto la polizia scientifica per tutte le analisi del caso. Le indagini sono invece affidate alla squadra mobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovati resti umani e ossa in un sotterraneo vicino alla Stazione Centrale

MilanoToday è in caricamento