menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emilio Genovesi (Foto Fb/Silvia Roggiani)

Emilio Genovesi (Foto Fb/Silvia Roggiani)

Milano, morto Emilio Genovesi: addio al 'designer green dal cuore politico' e curatore Expo

A causare la sua improvvisa scomparsa, un infarto. In tanti hanno ricordato il suo impegno politico e a favore dell'ecosostenibilità

Addio a Emilio Genovesi, designer impegnato in politica e a favore dell'ambiente. A causare la sua improvvisa scomparsa, giovedì 28 gennaio, un infarto. In tanti hanno espresso cordoglio per la sua morte ricordando anche il suo lavoro nel campo dell'ecosostenibilità.

Chi era Emilio Genovesi

Amministratore delegato di Materially, società di ricerca e consulenza per aziende e istituzioni nel campo dei materiali e del loro corretto uso nel percorso verso un'economia sostenibile, Genovese fu anche curatore del padiglione tematico Biodiversity Park dell'Expo Milano 2015.

Collaboratore di Domus Academy, il designer ne fu anche direttore generale per 13 anni, e divenne poi ceo di Darc-Milano, società di consulenza di design strategico. Dal 2010 era anche Ceo di Material ConneXions Italia, la rete internazionale di ricerca e consulenza sui materiali innovativi e la sostenibilità dei processi produttivi.

Oltre ai suoi ruoli in queste aziende, Genovesi fu anche consulente del progetto Vie d'acqua per Expo Milano 2015, partecipò all'organizzazione delle manifestazioni promosse dal Comune di Milano per l'Expo e fu curatore del padiglione tematico Biodiversity Park dell'Expo.

Consulente per le strategie di comunicazione e le relazioni istituzionali della Metropolitana Milanese, fu anche presidente della Commissione per l’individuazione di politiche di supporto al design del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 

L'addio

In tanti nel mondo del design, in quello della politica e dell'ecosostenibilità hanno voluto dare un ultimo saluto a Genovesi. "Mi mancheranno tanto la tua ironia pungente e l'acume con cui sapevi leggere e interpretare il mondo. Ciao Emilio", ha scritto su Facebook la segretaria della Federazione metropolitana Pd Milano, Silvia Roggiani. "Un altro (importante) uomo del design e, soprattutto, dei materiali, delle tendenze legate ad essi, delle mostre, dei convegni, delle chiacchierate che hanno contribuito ad arricchire il FuoriSalone e in generale il nostro piccolo mondo. Addio Emilio, laddove sei sono sicuro starai organizzando qualcosa", ha commentato la scomparsa il giornalista Claudio Moltani.

"Un’altra botta terribile - si legge ancora in un post del giornalista e politico Vincenzo Vita - è scomparso Emilio Genovesi. È stato uno dei compagni con cui sono cresciuto, prima in Avanguardia operaia e poi nel Pdup. Da anni brillante e capace dirigente di aziende dell’innovazione, ma sempre appassionato della politica che leggeva e commentava con rata lucidità. Una bella persona, vero riferimento per tante e tanti che l’hanno conosciuto e frequentato. Un abbraccio alla compagna Anna Catasta, alla figlia Martina e alla sorella Simonetta".


 




 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento