menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indaga la scientifica

Indaga la scientifica

Trovato morto nell'ex scuola del quartiere Adriano

La struttura è da tempo rifugio di senzatetto

Il cadavere di un giovane di 25 anni, marocchino, è stato trovato in via Adriano 60, all'interno dell'ex istituto professionale Achille Grandi, diventato rifugio di senzatetto.

Il ritrovamento è stato effettuato dalla polizia, domenica sera. Secondo una prima ricostruzione, il giovane è forse precipitato nella tromba delle scale. La scientifica è al lavoro per esaminare il corpo e il luogo della tragedia. Il giovane è stato identificato: sembra che avesse precedenti.

VICESINDCO: "ALER INADEMPIENTE" - "Da due anni abbiamo comunicato ad Aler la nostra disponibilità a prenderci in carico l'area di via Adriano 60", ha scritto in una dura nota il vicesindaco Lucia De Cesaris: "L'amministrazione si è offerta di concludere la bonifica dell'area, al posto di Aler inadempiente, con l'obiettivo di realizzare il futuro centro scolastico. Aler ritiene imprescindibile la valorizzazione delle volumetrie, opponendosi al trasferimento". Secondo la De Cesaris, "Aler ha abdicato alla funzione sociale che avrebbe dovuto caratterizzarla, lasciandosi tentare da operazioni immobiliari non proprie".

ALER: "DISPOSTI A CEDERE" - In una nota, Aler si dichiara disposta a cedere l'area, "come da proposta di permuta già inviata al comune, che consentirebbe all'amministrazione la piena disponibilità della superficie". Aler ricorda di avere acquistato la superficie per 15 milioni e 700 mila euro. "Siamo favorevoli al passaggio di proprietà, purché vengano rimborsati all'azienda i costi sostenuti per l'acquisizione della stessa, che non può essere ceduta a costo zero, per evidenti ragioni di responsabilità erariale", si legge nella nota.

FORZA ITALIA: "DENUNCE INASCOLTATE" - Silvia Sardone, consigliera di F.I. di zona 2, attacca il comune: "Da tempo sono segnalate occupazioni sia lì sia nei fabbricati limitrofi. Non ho avuto riscontro da parte del comune. Si tratta di palazzi abbandonati da cui spesso partono anche spedizioni per furti nelle abitazioni del quartiere. Il comune ha negato la presenza di malintenzionati nonostante ci fosse stata perfino una raccolta firme tra le mamme del vicino asilo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento