Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Filippo, il giovane calciatore morto a 15 anni

In lutto le due società che lo hanno visto crescere: il Meda e il Lazzate. Il ricordo

Filippo

Prima del suo ultimo viaggio, mamma, papà e gli amici hanno voluto portarlo lì dove era sempre stato: su un campo da calcio. Lì dove ha vinto partite e trofei. Lì dove forse avrebbe costruito il suo futuro. Un futuro che invece purtroppo non vivrà mai perché una terribile malattia lo ha strappato alla vita a soli quindici anni.

Dopo un anno di battaglia, si è spento Filippo Finocchio, giovane calciatore dell'Ardor Lazzate con un lungo passato nelle fila dell'Ac Meda. Nella squadra brianzola, Fili - così lo chiamavano gli amici - aveva giocato dal 2007 al 2015, poi per un anno era sceso in campo con il club brianzolo prima dello stop, forzato, per la malattia. 

I funerali del piccolo Filippo si sono svolti sabato nella chiesa parrocchiale di Misinto, dove il "bomber" - altro soprannome dato dai compagni - viveva con mamma Armida e papà Antonio, carabiniere a Seveso. Prima della cerimonia religiosa, il feretro di Filippo è stato portato al centro sportivo di Lazzate, dove la comunità gli ha detto addio. 

Mamma e papà, distrutti dal dolore, hanno voluto scrivere una lettera di ringraziamento rivolta a tutte le persone che sono state loro vicine in questo difficile percorso. 

"A tutti i medici che lo hanno assistito con le amorevoli cure ma soprattutto con l'amore di un figlio; a tutto il personale paramedico che gli ha permesso di affrontare la malattia in un ambiente sereno e gioioso. Filippo si sentiva a casa. A tutti gli amici conosciuti in ospedale che fino alla fine gli sono stati vicino; a tutti i ragazzi che hanno giocato con lui online e tutti i suoi amici più stretti che hanno rallegrato le sue lunghe giornate con la loro presenza - le parole dei genitori -. A tutti i suoi professori e compagni della seconda E Itc Pacle Elsa Morante e della sua ex classe quinta C; a tutta la società "Ardor Lazzate", a tutti i presenti al meraviglioso saluto dato a Filippo sul suo amato campo di calcio e a tutte le società sportive che si sono unite con il minuto di silenzio nei loro campi". 

"Un ringraziamento - hanno proseguito mamma e papà - per A.C. Meda 1913 dove Filippo ha militato dal 2007 al 2015. Un ringraziamento particolare ai colleghi della stazione carabinieri di Seveso e della tenenza di Paderno Dugnano e a tutta l'arma dei carabinieri che ci sono stati vicino. Un ringraziamento all'amministrazione comunale di Misinto e Lazzate e alla comunità parrocchiale. Grazie a tutti parenti, amici e colleghi che sono venuti a dare il loro ultimo saluto a Filippo". 

"L'ultimo ringraziamento - ha concluso la madre - va a te amore perché come dicevi sempre tu: vivi la tua vita se vuoi essere ricordato. E tu l'hai fatto fino alla fine". 

Lo striscione dell'Ardor per Filippo

CIAO FILIPPO - ARDOR-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo, il giovane calciatore morto a 15 anni

MilanoToday è in caricamento