Cronaca

E' morto a Milano Gero Caldarelli: anima del Gabibbo di Striscia La Notizia

Il decesso è avvenuto giorno 20 agosto. A dare la notizia è stato Luca Abete su Facebook

E' morto a Milano Gero Caldarelli, l'uomo che animava il Gabibbo di Striscia La Notizia da 27 anni. Il decesso è avvenuto giorno 20 agosto. A dare la notizia è stato Luca Abete su Facebook

GERO CALDARELLI ci ha lasciati!
Per 27 anni ha "dato vita" al GABIBBO"!
Uno di quei protagonisti senza nome e senza volto, capace, con umiltà, di fare grandi cose nel silenzio del lavoro ripagato dalla passione.
Abbiamo scattato questa foto pochi mesi fa. 
Ora non posso che dirti il mio più sincero... GRAZIE!!!

Gero è il padre delle movenze del Gabibbo perché la voce del pupazzo rosso è di Lorenzo Beccati.  Un impegno non certo da poco e a tempo pieno, anche se col tempo qualcuno l'ha spesso rimpiazzato.

"Lei non ha idea di quanto si sudi qui dentro, ma qualcuno lo deve pur fare, e poi ci sono abituato", disse una volta a Tv Sorrisi e canzoni. Gero non sembrava un vendicatore mascherato, ma appena entrava nel rosso scafandro il transfert si compiva appieno.

La vita di Gero Caldarelli

Giorgio Caldarelli, nasce a Torino, il 24 agosto 1942. Si iscrive nel 1960 in una scuola di mimo, nel 1965 anima Topolino davanti a Walt Disney, nel 1974 fonda, assieme a Maurizio Nichetti, la sua scuola di mimo, chiamandola "Quelli di Grock". Nel 1990 Antonio Ricci sceglie Caldarelli per animare il suo nuovo personaggio televisivo, il Gabibbo. Essendo Caldarelli alto 153 centimetri, il pupazzo viene progettato per essere alto 165 centimetri, permettendo così a Gero di guardare il mondo esterno tramite la bocca, che gli permette di avere una visibilità maggiore sul palcoscenico. Il successo del Gabibbo è immediato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto a Milano Gero Caldarelli: anima del Gabibbo di Striscia La Notizia

MilanoToday è in caricamento