menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima - Foto da Facebook

La vittima - Foto da Facebook

Si tuffa in piscina e batte la testa: Edmond muore a 40 anni, lascia moglie e due bimbi

Il dramma sabato sera a Ravenna. Vittima un 40enne residente a Carugate. L'accaduto

Il tuffo nella piscina dell'albergo. L'urto, violento, con la testa. E l'inutile intervento dei soccorritori. Sabato sera di sangue al residence hotel "il Koko" di Lido di Savio, nel Ravennate, teatro di un tragico incidente costato la vita a un 40enne milanese. 

Il dramma si è consumato intorno alle 23 nella piscina dell'hotel, dove Edmond - questo il nome della vittima - si trovava in vacanza. Secondo le prime informazioni, l'uomo era con gli amici a festeggiare a bordo piscina, quando si è tuffato. Poco dopo è stato visto riverso nello specchio d'acqua, già incosciente.

Sono stati allarmati i soccorsi del 118, ma le manovra di rianimazione non hanno avuto alcun effetto ed è stato dichiarato il decesso del 40enne. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Cervia-Milano Marittima per i primi atti di indagine. È verosimile, anche se gli accertamenti dovranno essere completati, che Edmond abbia battuto la testa durante il tuffo, procurandosi un trauma cranico, e abbia subito perso i sensi. L'uomo, da tempo residente a Carugate, lascia una moglie e due bimbi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento