Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Bimbo morto sulle piste in Val d'Aosta: autorizzato espianto organi

Al piccolo Lorenzo già espiantata la cornea. Proseguono le indagini. Stava partecipando a una gara benefica per Telefono Azzurro

L'ospedale (foto aostanews24.it)

Gli organi del piccolo Lorenzo Bacci saranno donati. Il bambino, che non aveva ancora compiuto sette anni, è deceduto a La Thuile in Val d'Aosta in un incidente sulla neve, mentre era in corso una gara di beneficenza per Telefono Azzurro. I genitori, una coppia milanese che frequenta la zona da diversi anni, hanno autorizzato l'espianto. Al piccolo sono state infatti espiantate le cornee presso l'ospedale di Aosta.

Lorenzo era insieme ad altri due bimbi. Aveva lasciato gli sci a bordo della pista, non lontano dal resto del gruppo, e - con gli altri due - si era incamminato sulla neve per due o trecento metri. Gli investigatori stanno compiendo le indagini per appurare sia l'orario esatto della tragedia, sia per capire come si siano svolti i fatti, sia per individuare eventuali responsabilità degli organizzatori dell'evento. Probabilmente Lorenzo è caduto in un dirupo dopo essere scivolato su un punto particolarmente ghiacciato, ma per fare ipotesi precise è presto.

I responsabili della scuola di sci che ha organizzato la manifestazione ("Diamo una manche al Telefono Azzurro") si sono resi conto che Lorenzo mancava quando hanno fatto una conta dei ragazzi. I suoi due piccoli amici hanno riferito di non averlo più visto all'improvviso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto sulle piste in Val d'Aosta: autorizzato espianto organi

MilanoToday è in caricamento