rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Morto il giornalista ed ex consigliere comunale di Milano Luigi Amicone

Fu tra creatori del movimento Comunione e Liberazione e fondò il settimanale Tempi

È scomparso improvvisamente all'età di 65 anni, a causa di un infarto, Luigi Tommaso Amicone, lo scrittore, giornalista e politico milanese. 

Chi era Luigi Amicone

Tra i promotori di Cl, Amicone fondò anche il settimanale Tempi. Sin da giovanissimo si impegnò in politica, dapprima con Avanguardia Operaia, per poi passare al centro destra, divenendo consigliere comunale del capoluogo lombardo con Forza Italia. Fu anche intellettuale e scrittore.

A 34 anni divenne giornalista, lavorando come corrispondente per il settimanale Il Sabato, da Belfast, durante la guerra civile tra cattolici e protestanti, a Beirut, da dove raccontò il conflitto tra Siria e Libano, e poi ancora nell'Europa dell'est, in Israele, Stati Uniti e Iraq. Sempre su Il Sabato pubblicò una raccolta di inediti di Pier Paolo Pasolini. Nel '94, invece, diede vita a Tempi, di cui fu direttore; collaborò inoltre con Il Giornale e Il Foglio.

Nel 2016 divenne consigliere comunale a Milano con Forza Italia, mentre due anni dopo, nel 2018, sempre con lo stesso partito, si candidò al Senato in Emilia Romagna, ma non venne eletto. Candidato anche alle ultime elezioni comunali della città, non era stato rieletto.

Le reazioni

In tanti hanno voluto lasciare un ricordo per Amicone. Primi tra tutti i suoi colleghi di Palazzo Marino che hanno diviso i banchi del consiglio comunale con lui per cinque anni. Tra questi Alessandro De Chirico, del suo stesso partito ma di area liberale-laica: "Piango la scomparsa di Luigi Amicone: un grande uomo, libero, acuto. Commentava il mondo con ironia e sagacia. Su temi ideologici avevamo spesso idee contrapposte, ma il confronto con lui era stimolante per comprendere meglio la sua visione del mondo. È stato per me un onore e un privilegio sedere per cinque anni al suo fianco tra gli scranni di Palazzo Marino".

Il sindaco Beppe Sala ha voluto ricordare Amicone su Twitter: "Un fine scrittore, un acuto giornalista, ma soprattutto un amico. Si è spento, troppo presto, Luigi Amicone, che ho avuto modo di apprezzare come consigliere comunale dai banchi dell'opposizione. Non dimenticherò mai il suo acume e la sua passione per la nostra città", ha scritto il primo cittadino milanese.

Commosso il ricordo di Angelica Vasile, consigliera del Partito democratico. "Ti abbraccio forte Luigi. Sono certa che ci guardi e che vedi in quanti siamo oggi addolorati che qui non ci sei più. Porto con me le nostre discussioni, a volte non la vedevamo allo stesso modo eppure con grande rispetto e stima ci siamo sempre confrontati. Uscivo serena dalla dialettica con te. Ti ammiravo molto, ma forse lo sapevi, vero? Ammiravo la tua passione e la tua coerenza e a volte quando vedevo che ti prenotavi in commissione non vedevo l'ora di darti la parola perché sapevo che avresti provato a spostare il discorso su un piano ancora più alto".

"Sono colpito - ha scritto Andrea Mascaretti di Fratelli d'Italia - dal dolore per la scomparsa improvvisa di Luigi Amicone, un grande giornalista, un ottimo amministratore pubblico, un amico. Lascia un grande vuoto in quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Palazzo Marino e Milano perdono l'impegno di un Uomo di valore e di valori".

"Ci lascia una mente acuta e un ottimo giornalista che ricorderemo per sempre. Cordoglio e vicinanza ai familiari e a tutti i suoi cari". Il presidente della giunta regionale della Lombardia Attilio Fontana. "Un intellettuale cattolico, docente e scrittore, un uomo libero dal pensiero profondo, difensore dei nostri valori e quotidianamente impegnato nella società e nella politica", il ricordo dell'assessore regionale alla cultura Stefano Bruno Galli. "La politica milanese perde un osservatore appassionato e profondamente innamorato di Milano", le parole della segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto il giornalista ed ex consigliere comunale di Milano Luigi Amicone

MilanoToday è in caricamento