rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
La tragedia

Precipita in un dirupo: morto un milanese istruttore di alpinismo

L'uomo era esperto di montagna. Il corpo recuperato lunedì pomeriggio

Un istruttore di alpinismo di 56 anni è morto durante un'escursione in montagna. E' successo domenica sera in Valle Antrona, in Ossola. L'uomo, Massimo Marazzini, risiedeva a Milano, lavorava in un'azienda meccanica dell'hinterland del capoluogo ed era istruttore della scuola di alpinismo e scialpinismo "Guido della Torre" di Legnano. Il suo corpo è stato recuperato lunedì pomeriggio dalle squadre del soccorso alpino, ormai senza vita. Era precipitato in un dirupo.

Insieme a due uomini e una donna, era rimasto bloccato sul Pizzo Andolla dalle otto di domenica sera, orario in cui il gestore del rifugio da cui la comitiva era partita ha diramato l'allarme, visto che il gruppo non aveva fatto ritorno. Poco più tardi, verso le nove, uno degli escursionisti ha diramato a sua volta un allarme segnalando che una persona era precipitata attraverso l'applicazione GeoResq. 

Il vento, molto forte, ha impedito il sorvolo da parte degli elicotteri. Nella notte è quindi partita una spedizione del soccorso alpino a piedi, che ha individuato i tre superstiti (al riparo sotto una roccia) e li ha riportati al rifugio. Lunedì mattina sono ripartite le ricerche per trovare Marazzini. Verso mezzogiorno le condizioni del vento sono migliorate e hanno consentito l'utilizzo anche dell'elicottero. 

Infine, verso le tre del pomeriggio, il corpo di Marazzini è stato recuperato dai soccorritori del 118.

Massimo Marazzini (Fb)

massimo marazzini fb-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita in un dirupo: morto un milanese istruttore di alpinismo

MilanoToday è in caricamento