Cronaca Lambrate / Viale delle Rimembranze di Lambrate

Milano, uomo trovato morto nel bagno dell'ostello con la siringa nel braccio

Il ritrovamento mercoledì mattina da parte dell'addetto alle pulizie

Repertorio

Morto per overdose nel bagno dell'ostello. Il deceduto è un 47enne milanese, mercoledì mattina. Il suo corpo ormai privo di vita è stato trovato verso le undici meno un quarto dall'addetto alle pulizie della struttura di viale Rimembranze di Lambrate 14, un nigeriano di 28 anni. La porta di un water dei bagni in comune dell'ostello risultava chiusa dall'interno.

Forzandola, l'addetto ha trovato il 47enne seduto. La testa era reclinata (con un ematoma dovuto, forse, all'impatto contro il lavandino nel ripiegarsi). La siringa della dose letale era ancora conficcata nel braccio sinistro. Il 28enne ha dato l'allarme e al Mio Hostel si sono precipitati i sanitari del 118 oltre ai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia Porta Monforte e della stazione Crescenzago, oltre al medico legale.

All'interno del bagno, non lontano dal lavandino, per terra, il fondo di una lattina di birra parzialmente bruciato e un accendino. I carabinieri hanno sequestrato gli oggetti personali del 47enne, tra cui il telefonino. La scena del decesso ne rende poco dubbia la causa: overdose, molto probabilmente da eroina. Il 47enne, oltre ad essere già noto alla giustizia per piccoli reati contro il patrimonio, in passato era stato ospite di una comunità di recupero e riabilitazione al Giambellino.

Autopsia

L'autopsia chiarirà definitivamente i dettagli: la salma dell'uomo è stata portata all'istituto di medicina legale. Le indagini cercheranno poi di stabilire dove il 47enne si fosse procurato la dose letale di droga. Il 18 luglio un uomo di 33 anni era stato trovato morto per overdose da eroina nei pressi del boschetto di Rogoredo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, uomo trovato morto nel bagno dell'ostello con la siringa nel braccio

MilanoToday è in caricamento