Incidente col parapendio, precipita nel vuoto da 30 metri: morto sul colpo 31enne milanese

L'uomo, da anni residente a Milano, era a Lecco per volare col parapendio. L'accaduto

Foto repertorio

Tragedia domenica pomeriggio sull'Alpe Chiaro, nel Lecchese. Lì, un uomo di trentuno anni - un giovane nato in Toscana ma da anni residente a Milano - è morto dopo essere precipitato nel vuoto con il parapendio. 

Stando a quanto appreso, il 31enne - Lorenzo Bruni, consulente per Deloitte sotto la Madonnina - è andato in difficoltà mentre sorvolava le montagne sopra l'abitato di Vendrogno, andandosi a schiantare terribilmente al suolo da un'altezza di circa trenta metri.

Per lui, che era partito da Milano in mattinata proprio per andare a volare, non c'è stato nulla da fare. I soccorritori, allertati dagli altri appassionati che hanno assistito impotenti all'incidente, non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso dopo essere arrivati sul posto con un elicottero.  

La ricostruzione delle cause del dramma è affidata ai carabinieri, che dovranno anche accertare se alla base dello schianto ci sia stato un malfunzionamento delle attrezzature in dotazione al 31enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

  • Milano, uomo si spoglia su un tram in pieno giorno e tenta di violentare una studentessa

Torna su
MilanoToday è in caricamento