Incidente col parapendio, precipita nel vuoto da 30 metri: morto sul colpo 31enne milanese

L'uomo, da anni residente a Milano, era a Lecco per volare col parapendio. L'accaduto

Foto repertorio

Tragedia domenica pomeriggio sull'Alpe Chiaro, nel Lecchese. Lì, un uomo di trentuno anni - un giovane nato in Toscana ma da anni residente a Milano - è morto dopo essere precipitato nel vuoto con il parapendio. 

Stando a quanto appreso, il 31enne - Lorenzo Bruni, consulente per Deloitte sotto la Madonnina - è andato in difficoltà mentre sorvolava le montagne sopra l'abitato di Vendrogno, andandosi a schiantare terribilmente al suolo da un'altezza di circa trenta metri.

Per lui, che era partito da Milano in mattinata proprio per andare a volare, non c'è stato nulla da fare. I soccorritori, allertati dagli altri appassionati che hanno assistito impotenti all'incidente, non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso dopo essere arrivati sul posto con un elicottero.  

La ricostruzione delle cause del dramma è affidata ai carabinieri, che dovranno anche accertare se alla base dello schianto ci sia stato un malfunzionamento delle attrezzature in dotazione al 31enne.

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Incendio a Segrate, fiamme nell'officina del rottamaio: enorme nuvola di fumo nero

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

Torna su
MilanoToday è in caricamento