Cronaca

Palazzo crollato a Rescaldina: militare dell'Esercito muore dopo 18 giorni di agonia

L'uomo, 45 anni e militare dell'esercito italiano, è morto dopo 18 giorni di agonia

La palazzina sventrata

L'esplosione era avvenuta proprio in casa sua. E alla fine, purtroppo, non gli ha lasciato scampo. Saverio Sidella - quarantacinque anni, sergente maggiore dell'esercito - è morto mercoledì pomeriggio, diciotto giorni dopo il boato e il crollo che avevano distrutto la palazzina di via Brianza a Rescaldina in cui viveva

Video | Il momento dell'esplosione e del crollo

Il decesso è stato constatato all'ospedale Niguarda di Milano, dove la vittima si trovava ricoverata dallo scorso 31 marzo con ustioni praticamente su tutto il corpo. 

Nel crollo era rimasta coinvolta tutta la sua famiglia: la moglie Maria - che è uscita dal coma pochi giorni fa ed è finalmente fuori pericolo di vita - e i loro bambini di sette e dieci annientrambi - ora - in condizioni buone, anche se ancora ricoverati insieme alla madre proprio al Niguarda. Altre cinque persone persone erano rimaste ferite, ma fortunatamente in maniera meno grave. 

Alla causa dell'esplosione e del successivo cedimento, stando a quanto finora accertato dai carabinieri, ci sarebbe stata una fuga di gas, la cui natura però è ancora da chiarire

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo crollato a Rescaldina: militare dell'Esercito muore dopo 18 giorni di agonia

MilanoToday è in caricamento