rotate-mobile
Cronaca

Roberto, l'escursionista milanese morto in montagna

L'uomo, 87 anni, non aveva più fatto ritorno a casa dopo un'escursione

È Roberto Grassi Moregallo l'anziano escursionista milanese trovato morto sui monti di Valmadrera (Lecco) venerdì, dopo che, uscito per un'escursione, non aveva fatto più ritorno a casa.

L'uomo, 87 anni, era stato trovato senza vita nel canalone Sambrosera sul Moregallo. Arrivato mercoledì in treno da Milano, si era avventurato sui sentieri sopra Valmadrera. Non vedendolo rincasare, i famigliari avevano lanciato l'allarme e le ricerche erano scattate intorno alle 2 della notte tra mercoledì e giovedì.

Dopo ricerche durate 48 ore, nel pomeriggio di venerdì, la sua salma era stata avvistata dall'elicottero dei vigili del fuoco. A tradire Roberto sarebbe stata l'oscurità: si trattava di un escursionista esperto, attrezzato, che aveva girato praticamente tutte le montagne del Lecchese nel corso degli anni ed era quindi adeguatamente allenato. Non si esclude l'ipotesi di un malore. Sul corpo dell'uomo non sarà eseguita l'autopsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto, l'escursionista milanese morto in montagna

MilanoToday è in caricamento