rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Cassano d'Adda

Si rovescia con la canoa e annega: morto uno scout diciottenne

Il giovane, parte di un gruppo scout, era partito da Cassano d'Adda e stava scendendo il fiume per arrivare a Cremona. La sua canoa è stata risucchiata dalla corrente: per lui non c'è stato nulla da fare

La sua canoa si è ribaltata, lasciandolo con la testa sott’acqua. Poi, la corrente ha fatto il resto, trascinandolo via e incastrandolo in una chiusa. 

Sebastiano Chia, un diciottenne scout di Bergamo, è morto giovedì mattina poco dopo le undici in un tragico incidente sul fiume Adda, all’altezza di Pizzighettone, in provincia di Cremona. 

Il ragazzo, con altri otto canoisti del gruppo scout di Bergamo, era partito da Cassano d'Adda nei giorni scorsi e stava scendendo il fiume per arrivare a Cremona. La notte scorsa aveva alloggiato con i suoi compagni all'oratorio San Luigi di Pizzighettone e giovedì mattina erano ripartiti tutti insieme da Gera d’Adda. 

Poco dopo la partenza, però, la canoa del giovane - che indossava il giubbotto di salvataggio -  si è ribaltata ed è stata risucchiata dalla corrente. Il capo scout si è tuffato nel disperato tentativo di soccorrerlo, ma non ha potuto fare nulla. 

Quando i vigili del fuoco sono giunti sul posto non hanno potuto far altro che trascinare il corpo del ragazzo a riva e constatarne il decesso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rovescia con la canoa e annega: morto uno scout diciottenne

MilanoToday è in caricamento