menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex Palasharp

L'ex Palasharp

Moschea a Milano, passi avanti per una moschea al Palasharp

Trattativa tra comune e Caim per l'ex palazzetto di Lampugnano. Le altre associazioni tornano a pressare Palazzo Marino: "Coinvolga tutti"

Si va verso la realizzazione di almeno due moschee a Milano, in vista soprattutto di Expo 2015 (quando un grande numero di visitatori anche di religione islamica arriverà in città) e poi, naturalmente, destinate a restare, per la sempre più numerosa comunità musulmana.

Il Caim (coordinamento comunità musulmane) aveva accelerato con la richiesta esplicita alla giunta milanese. Ma erano venuti alcuni "stop", sia da parte dell'assessore all'urbanistica - e vicesindaco - Lucia De Cesaris sia da parte di altri soggetti. Perché l'islam non è unitario, ci sono diverse sensibilità e diverse rappresentanze.

Comunque nelle ultime settimane si sono fatti passi in avanti, tra il Caim e il comune, per la costruzione di una moschea nell'area dell'ex Palasharp a Lampugnano. L'idea delle altre realtà milanesi (come Al Qafila, Casa della cultura islamica e Coreis) è quella o di realizzare una seconda moschea oppure di investire sull realtà già presenti, come via Meda, via Padova 144, Lorenteggio e Stadera, dove esistono centri di preghiera e cultura islamica che fanno riferimento alle altre sensibilità diverse dal Caim.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento