Cronaca

Tragedia funivia Mottarone: le vittime lombarde

Dieci delle persone morte nell'incidente venivano dalla nostra Regione

La funivia distrutta

Dieci su quattordici delle persone morte nell'incidente della funiva dal Mottarone a Stresa venivano dalla Lombardia. Dal Varesotto venivano due coppie, di cui una con un bambino; mentre dal Pavese una famiglia di origine israeliana.

Tra e vittime Amit Biran, 30enne residente a Pavia e tirocinante all'Università di medicina di Pavia, la moglie, Tal Peleg, 26 anni, il figlio Tom, 2 anni, e i nonni della ragazza venuti da Tel Aviv per stare con i familiari, Barbara Cohen Konisky, di 71 anni, e Itshak Cohen, di 82. Il secondo figlio della coppia, cinque anni, è l'unico sopravvissuto: si trova ricoverato in condizioni molto gravi all'ospedale Regina Margherita di Torino. Tutta la famiglia era andata sul Lago Maggiore per una gita.

Dalla provincia di Varese venivano invece due coppie, di cui una con un bambino e in procinto sposarsi. A perdere la vita nella tragedia sono stati Silvia Malnati, 27 anni, e Alessandro Merlo, 29, fidanzati di Varese, e, da Vedano Olona, Vittorio Zorloni ed Elisabetta Persanini, di 55 e 37 anni, assieme al loro bambino di sei anni, Mattia, deceduto in ospedale. La coppia si sarebbe sposata tra poco e si trovava a Stresa per una gita in giornata. Silvia Malnati si era laureata da un mese all'università degli Studi di Milano e lavorava come commessa da Kiko tra Varese e il capoluogo lombardo. Il suo compagno Alessandro lavorava come impiegato ed era appassionato di moto, videogames e montagna.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia funivia Mottarone: le vittime lombarde

MilanoToday è in caricamento