menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una mucca e un vitellino ora salvi (foto Fb/Rete dei Santuari di animali liberi in Italia)

Una mucca e un vitellino ora salvi (foto Fb/Rete dei Santuari di animali liberi in Italia)

Le mucche incinte o con i vitellini salvate dal macello

Bloccata la vendita di 45 animali di un allevamento che era stato sequestrato a Cassano d'Adda (Milano)

Erano destinati al macello per poi diventare carne come migliaia di altri animali d'allevamento ogni giorno in Italia. Ma per loro forse il destino aveva in serbo un finale diverso. Le mucche, e i loro vitellini, dell'allevamento sequestrato a Cassano d'Adda nel 2019 perché in condizioni pietose, sono state salvate dalla Rete dei Santuari di Animali Liberi insieme all'associazione Unione tutela individui.

"Dopo due settimane di lavoro intenso senza sosta e alcuni vitelli nati che hanno portato il numero effettivo a 45 animali, le mucche sono tutte salite sul camion verso la libertà - annuncia Rete sulla sua pagina Facebook -. La stalla è vuota. Per sempre". Ai bovini, tra cui molte madri con i propri vitelli e altre incinta, hanno trovato una sistemazione Vitadacani della Rete dei Santuari di Animali Liberi e l'Uti, mentre 19 di loro sono state collocate da un'altra associazione.

"Ci siamo opposti alla vendita all’asta dell’intera mandria - hanno spiegato gli attivisti sui social -. Abbiamo dato la nostra disponibilità a Comune e Pm ad occuparci di collocare tutti gli animali presenti". "Le mucche sono libere - hanno chiosano con gioia - Mai arrendersi! Ce l'abbiamo fatta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento