Cronaca Via Milano

Paga la multa ma gli arriva la cartella Equitalia dopo 4 anni

Mancavano all'appello 2,80 euro di spese di recapito, scritte in piccolo sul bollettino

La Ztl di Corsico

La multa l'aveva regolarmente pagata, ma dopo quattro anni Equitalia si è rifatta viva per chiedere 137,09 euro. Una bella "botta". E' successo a un pensionato di Robecco sul Naviglio. La storia è iniziata a inizio giugno 2010, quando il figlio era transitato nella zona a traffico limitato di Corsico. Telecamere accese e sanzione conseguente di 83,10 euro, regolarmente pagata a fine agosto dopo essere arrivata al domicilio.

Incredulo per il nuovo bollettino, il pensionato si è recato alla polizia locale corsichese per avere chiarimenti, scoprendo che il verbale del 2010 prevedeva anche 2,80 euro di spese postali in caso di invio al domicilio a "soggetto diverso dal destinatario". In pratica il caso del pensionato, a cui era stata notificata la multa in quanto intestatario della vettura sebbene fosse il figlio a guidare, almeno secondo quanto riferito al Giorno.

L'uomo ha preferito pagare anche il bollettino di Equitalia per non perdere tempo in un eventuale ricorso al giudice di pace senza certezza di ottenere ragione. Ma non si capacita - giustamente - del fatto che quei 2,80 euro non siano stati inseriti nel totale del bollettino originario. Si è informato presso altre polizie locali: "Sembra che questa prassi sia seguita solo da quella di Corsico", commenta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paga la multa ma gli arriva la cartella Equitalia dopo 4 anni

MilanoToday è in caricamento