Cronaca

Atm, multe ribassate e polemiche tra l'azienda e la Regione

Sabato entra in vigore la legge regionale che dimezza le multe: il minimo sarà di 25 euro. Pisapia: "Obiettivo è non ci sia bisogno di farle". Ma Rota (Atm): "Conseguenze gravi, aumenteranno i portoghesi"

Solo a marzo, Atm aveva annunciato alcune variazioni al sistema delle multe: la novità più importante non era sui costi della multa, peraltro, ma sull'opportunità di farsela annullare per gli abbonati sorpresi con l'abbonamento dimenticato a casa. Le nuove multe sarebbero entrate in vigore il 2 maggio.

Ora, però, interviene una legge regionale approvata il 4 aprile, che entrerà in vigore sabato 21, che cambia ancora gli importi. E crea polemiche tra l'Atm e l'assessore regionale Cattaneo. Secondo l'azienda aumenteranno i "portoghesi" dopo le nuove tariffe, che si abbassano notevolmente.

Per chi "concilia" sul posto, la contravvenzione sarà di 25 euro (più il prezzo del biglietto), contro gli attuali 50 e i previsti 45 della "riforma" di Atm. La tariffa sarà invece di 75 euro se pagata dopo 60 giorni, contro gli attuali 150. La "riforma" di Atm aveva previsto inoltre una multa "mediana", di 65 euro, per chi salda entro 60 giorni. Secondo l'azienda, calcoli precisi sono prematuri ma (dice il presidente Rota) "ora pagare subito la multa costa meno dell'abbonamento urbano mensile, che è di 30 euro".

Il timore, insomma, è che le tariffe basse invoglieranno più persone a non pagare il biglietto. Ma a Rota risponde l'assessore regionale Cattaneo, che si dice sorpreso della preroccupazione di Atm. "La proposta di riduzione delle tariffe è stata avanzata dalla minoranza (che in regione è il centro-sinistra, n.d.r.) e condivisa dalla maggioranza: il gruppo del Pd aveva proposto un emendamento che prevedeva sanzioni ridotte a soli 6 euro nel caso di pagamento entro 5 giorni, si mettano d'accordo".

Sull'argomento, poi, nella giornata di giovedì è intervenuto anche Pisapia. "Scelta - ha detto il sindaco - che chiaramente avrà delle conseguenze economiche ma il mio obiettivo è che non ci sia proprio bisogno di fare multe perché ognuno ha la coscienza che nel momento in cui non paga il biglietto danneggia la collettività".

Una buona notizia, comunque, c'è: resta salva la possibilità di farsi annullare la multa, per gli abbonati che avessero dimenticato a casa la tessera (purché abbiano regolarmente pagato). Avranno 5 giorni di tempo (non più 3) e dovranno presentarsi in viale Stelvio, presso il deposito Atm, pagando 15 euro di spese amministrative.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atm, multe ribassate e polemiche tra l'azienda e la Regione

MilanoToday è in caricamento