Cronaca

Scooter e moto, in 6 mesi 5.700 multe per sosta vietata: e i ghisa controllano l'assicurazione coi tablet

I vigili in tempo reale verificano l'assicurazione e la revisione. La "fame" di parcheggi regolari soprattutto in centro

Repertorio

I vigili urbani di Milano stanno dando una "stretta" alle moto e agli scooter parcheggiati in città in modo irregolare. La sosta "selvaggia" dei mezzi a due ruote non ha mai smesso di essere sanzionata, ma c'è una sostanziale "tolleranza" dovuta al fatto che, da una parte, spesso non c'è un vero intralcio, e dall'altra, nel giro di qualche decennio, l'uso delle due ruote a motore è cresciuto in modo esponenziale, e c'è "fame" di posti regolari.

Tuttavia, adesso, i ghisa hanno uno strumento in più, il tablet, che consente loro di verificare in tempo reale i dati su assicurazioni e revisioni. Così, quando un motorino è parcheggiato in modo irregolare e viene notato da un vigile particolarmente rigoroso, viene "scandagliato" per controllare anche quei dati. 

Non è uno scherzo: se la sosta irregolare "costa" 28 euro (conciliando entro cinque giorni), non avere l'assicurazione prevede il sequestro del mezzo e una multa che può tranquillamente superare i mille euro (da 849 a 3.396), anche se il motociclista può pagare solo 212 euro se l'assicurazione è scaduta da meno di 30 giorni o se entro 30 giorni si demolisce il mezzo. Saltare la revisione significa invece dover pagare una multa di 169 euro e, se si viene fermati mentre si circola, anche la sospensione della circolazione.

Nei primi sei mesi del 2018, a Milano, la polizia locale ha comminato 5.780 multe per sosta irregolare, 950 per la mancata revisione biennale e 357 per mancata assicurazione. Questi i freddi numeri delle contravvenzioni. Resta il fatto che a Milano ci sono pochi parcheggi regolari per le moto e i motorini: si calcola una sosta irregolare per circa il 60-65% dei casi, ma la percentuale sale sicuramente in Area C, cioè in centro, dove i posti disponibili sono 3 mila a fronte di un fabbisogno doppio, visto che le due ruote (esenti dal pagamento del ticket di Area C e agevoli nel traffico) sono molto "gettonate" per chi va al lavoro in centro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scooter e moto, in 6 mesi 5.700 multe per sosta vietata: e i ghisa controllano l'assicurazione coi tablet

MilanoToday è in caricamento