Cronaca

E' scomparso Antonio De Lillo, preside di Sociologia in Bicocca

Iniziò a insegnare nel 1970 a Trento dopo la laurea in Bocconi. Studioso attento di questioni giovanili, ha coordinato le ricerche annuali dello IARD sul tema

De Lillo (Bicocca), scomparso a 71 anni

E' scomparso all'età di 71 anni il professor Antonio De Lillo, preside in carica della facoltà di Sociologia della Bicocca. Si è spento venerdì 25 maggio dopo una malattia. Nato nel 1941 a Napoli, si era laureato all'Università Bocconi in economia e commercio. Iniziò a insegnare a Trento nel 1970/71.

Dopo una iniziale attenzione ai metodi statistici per le ricerche sociali, focalizzò i suoi studi soprattutto sui giovani e sul loro ruolo nella società post-moderna, richiamando l'attenzione più volte sulla "rottura" del patto intergenerazionale e ritenendo che spesso li si considera solo nel lato della repressione delle devianze, mentre occorrerebbero politiche attive nel campo della casa, del lavoro e della costruzione della famiglia.

Ha coordinato (con Alessandro Cavalli) le numerose indagini nazionali dello IARD sulla condizione giovanile nel nostro Paese.

Un lungo passato a Trento, come docente e poi preside di Sociologia. E nel 1990 l'approdo alla Statale di Milano e poi alla neonata Bicocca, dove oltre a tenere corsi di sociologia di base e (negli ultimi anni) a ricoprire l'incarico di preside di facoltà, coordinava il dottorato in Sociologia e ricerca sociale.

La sua attenzione di ricerca verso i giovani gli faceva amare l'insegnamento. Chi l'ha avuto come docente ricorda la sua umanità e i suoi preziosi consigli oltre che un eccezionale rigore nel trasmettere alle nuove generazioni l'amore per la ricerca sociologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' scomparso Antonio De Lillo, preside di Sociologia in Bicocca

MilanoToday è in caricamento