Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Forlanini / Via Arcangelo Corelli

Lite in discoteca, muore finanziere 29enne che batte la testa

La lite per futili motivi con un operaio incensurato coetaneo; l'uomo avrebbe colpito con una manata il finanziere, facendolo battere violentemente la testa a terra

L'esterno della discoteca dove è morto il giovane (foto Overblog.com)

Dramma alla discoteca "The Beach" di via Corelli di Milano, la notte tra venerdì 22 giugno e sabato 23. Un finanziere 29enne, maresciallo, Vincenzo Moccia, originario di San Giuseppe Vesuviano (Napoli), è morto dopo un diverbio con un altro avventore.

L'uomo sarebbe stato spinto dal proprio assassino e non colpito con pugni. Da una prima ricostruzione sembra che il maresciallo abbia iniziato una discussione per futili motivi davanti al bar con l'altro giovane colpendolo con uno schiaffo (secondo quanto riferito dall'arrestato, un operaio incensurato).

A quel punto il 27enne l'avrebbe colpito al volto con una manata spingendolo all'indietro.

Presumibilmente la vittima ha battuto la testa per terra nella caduta. La security é intervenuta per trascinare fuori l'aggressore e ha chiamato il 118 che l'ha trasportato in codice rosso alla clinica Città Studi.

Il maresciallo era in compagnia di tre colleghi che in un primo momento non si sono accorti del litigio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in discoteca, muore finanziere 29enne che batte la testa

MilanoToday è in caricamento