Malore mentre guida il trattore, muore schiacciato un 68enne milanese

L'uomo era appena andato a prendere la moglie

Potrebbe esserci un malore all'origine della tragedia che si è consumata a Casella di Ferriere (Piacenza) nella tarda mattinata del 18 settembre. A perdere la vita Francesco Cannas, 68enne nato a Trezzano sul Naviglio (Milano) ma da tempo sposato con una donna di Ferriere. L'uomo era alla guida di un trattore, a bordo c'erano anche una donna e suo figlio: tutti insieme stavano andando a recuperare la moglie della vittima e un'amica che erano andate per funghi in un bosco.

Dopo aver recuperato la congiunta, durante il tragitto su una strada sterrata in una fitta boscaglia Cannas potrebbe aver accusato un malore e quindi aver perso il controllo del mezzo, ribaltandosi. L'uomo che era a bordo è riuscito a saltare e a mettersi in salvo, mentre la mamma, una 57enne e Cannas sono rimasti schiacciati. La donna è riuscita liberarsi anche se ha riportato una grave lesione ad un arto (ora è in ospedale), mentre il 68enne non ha avuto via di scampo. Immediati i soccorsi: sul posto sono stati fatti arrivare gli uomini della Croce Rossa di Marsaglia e i sanitari del 118 da Milano in elicottero: tutto è risultato vano. Visto il luogo della tragedia, zona impervia e difficilmente raggiungibile, si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco che hanno poi provveduto anche al recupero del corpo, e del soccorso alpino. Sul posto anche i carabinieri di Bettola e Ferriere (Piacenza). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento