menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La riproduzione della stanza della poetessa (Melley/MilanoToday)

La riproduzione della stanza della poetessa (Melley/MilanoToday)

Museo di Alda Merini chiuso: pochi visitatori. Ma il comune ha un piano

Finora veniva usato personale distaccato dalle biblioteche, ma dal 2 settembre il museo è visitabile solo su prenotazione. Presto un bando

Quasi quattro anni fa Alda Merini, la grande poetessa, morì a Milano. Era il 1 novembre 2009. E ora sta per chiudere il museo che Milano aveva voluto dedicarle, aperto vicino ai Navigli il 21 marzo 2011, giorno del suo compleanno.

E' dal 2 settembre che le porte della casa-museo di via Magolfa sono chiuse. Mancano i soldi. Il comune di Milano non può più permettersi di distaccare il personale delle biblioteche, anche se è sempre possibile programmare visite su prenotazione. Secondo l'assessore alla cultura Filippo Del Corno, "la casa-museo aveva così pochi visitatori (quattro alla settimana, secondo gli uffici, n.d.r.) da rendere insostenibile il servizio".

Il comune però non si ferma: sempre Del Corno annuncia che verrà aperto un bando per assegnare gli spazi di via Magolfa a un'associazione che gestisca la casa-museo e, in cambio, svolga attività culturali nelle stanze dell'edificio. Il ministro dei beni culturali Massimo Bray, a Milano sabato mattina, si è detto "preoccupatissimo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento