Milano, un folto numero di musulmani sciiti celebrano l'Ashura in Stazione Centrale

I fedeli, vestiti con un tradizionale abito nero, e raccolti intorno a dei religiosi, hanno cantato

Repertorio

Un folto gruppo di persone di fede islamica, circa duecento, si è radunato in piazza Duca D'Aosta, a Milano, davanti ala stazione Centrale, per un presidio di celebrazione della festività sciita dell'Ashura.

I fedeli, vestiti con un tradizionale abito nero, e raccolti intorno a dei religiosi, hanno cantato inni e preghiere per ricordare la morte dell'Imam Husseyn a Kerbala, in Iraq. Nel giorno di Ashura, infatti, il mondo sciita ricorda con profondo cordoglio, e spesso manifestazioni di strazio, l'uccisione nel deserto del nipote del profeta Maometto, al-Ḥusayn ibn ʿAlī, e del suo seguito, nel 680 d.C., i cosiddetti 'martiri di Kerbala'. La località e meta ancor oggi di pellegrinaggio per milioni di pellegrini.

Nel corso della cerimonia, organizzata dall'associazione Imamia welfare Milano, hanno partecipato prevalentemente uomini della comunità pakistana, e alcuni esponenti religiosi cattolici hanno ricordato il valore della figura dell'Imam Husseyn come esempio di sacrificio per l'umanità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento