menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soldi sequestrati

I soldi sequestrati

Il 'professore', il 'gigante' e 'D'Artagnan': sgominate bande di narcos, 25 in manette

"I risparmi di una vita", ha dichiarato uno degli arrestati quando i carabinieri hanno aperto la cassetta di sicurezza dove c'erano i guadagli del traffico illecito

'Professore', 'DArtagnan', 'Mulo, 'Kojak' e 'Gigante'. Sono i nomi con cui si facevano chiamare i capi dei gruppi di narcotrafficanti sgominati dai carabinieri di Legnano, che nell'ambito dell'operazione battezzata 'Boxes' hanno arrestato 25 persone e sequestrato 400mila euro e quindici chili di cocaina purissima, che stava per essere immessa sul 'mercato'.

I gruppi criminali

Le indagini nella notte tra il 6 ed il 7 maggio avevano portato all'arresto di 15 persone a ella denuncia di altre tre. I militari avevano individuato i luoghi e i momenti in cui avvenivano le cessioni di stupefacenti, nonché i ruoli delle varie compagnie criminali. Ingenti le somme di denaro sequestrate: 105mila al gruppo facente capo al 'Gigante', il cittadino albanese residente nel Novarese, 120mila al 'Mulo', trafficante che operava a Turbigo, 60mila euro al 'Professore', 46enne del Varesotto, e altri 105mila euro al gruppo che faceva capo a 'Kojak', 33enne legnanese.

Le cassette di sicurezza

L'indagine è poi proseguita concentrandosi sui patrimoni accumulati dai boss delle bande criminali. Durante questa fase sono state individuate e perquisite tre cassette di sicurezza che il gruppo criminale di Kojak teneva in due diverse banche, una di Legnano e l'altra di Somma Lombarda (Va), tutte intestate al 57enne di Sassari, detto 'D’Artagnan', il padre di 'Kojak'. In una di queste venivano scoperti altri 212mila euro in contanti, 40 mazzette singole da 5mila euro e un’ultima da 12mila euro. Quando i carabinieri hanno aperto la cassetta di sicurezza in cui erano nascosti il 57enne noto come  'D’Artagnan' ha affermato che si trattava dei "risparmi di una vita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento