rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Processo Ortomercato, condanne fino a 10 anni per infiltrazioni mafiose

Nove condanne nel processo all'Ortomercato di Milano, dove secondo l'accusa si annidava la 'ndrangheta. Chiesto da Sogemi risarcimento da 50mila euro

Il pm di Milano Laura Barbaini ha chiesto 9 condanne fino a 10 anni di reclusione nel processo con al centro le infiltrazioni della 'ndrangheta nell'Ortomercato del capoluogo lombardo. Nel processo, davanti al collegio della sesta sezione penale di Milano, è imputato anche Antonio Paolo, colui che gestiva all'interno dell'Ortomercato il night 'For a King', per conto, secondo l'accusa, di Salvatore Morabito (già condannato in appello a 13 anni e 8 mesi di reclusione), nipote del boss calabrese Giuseppe Morabito.
  Nel locale era stato organizzato un importante giro di droga  

Nel locale, secondo il pm Laura Barbaini, era stato organizzato un importante traffico di droga, in particolare cocaina. Per Paolo il pm ha chiesto una condanna a 8 anni e 6 mesi di reclusione. Il magistrato ha chiesto invece l'assoluzione per un imputato. Oggi ha preso la parola anche l'avvocato Davide Steccanella, che rappresenta Roberto Predolin, presidente della Sogemi, la società che gestisce l'Ortomercato, e la stessa Sogemi, che si sono costituiti parti civili.

Il legale si è associato alle richieste del pm e ha chiesto un risarcimento a titolo di provvisionale di 50 mila euro in favore sia di Predolin sia della Sogemi, da devolvere alla fondazione 'San Patrignano'. Nelle prossime udienze parleranno le difese che dovrebbero concludere le loro arringhe il 9 aprile. Poi il collegio fisserà una data per la sentenza. (ANSA).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Ortomercato, condanne fino a 10 anni per infiltrazioni mafiose

MilanoToday è in caricamento